PROGETTI

CLASSI 2.0 “Digital Learning”

Il progetto pilota Classi 2.0, iniziato nel 2019 nella classe prima, ed esteso alle classi successive prevede l’utilizzo di alcune TIC (Tecnologie Informatiche e delle Comunicazioni) quali LIM, Computer e Tablet forniti dalla scuola. L’azione Classi 2.0 si propone di modificare gli ambienti di apprendimento attraverso l’utilizzo costante e diffuso delle tecnologie a supporto della didattica quotidiana con un potenziamento delle ore d’informatica.

CERTIFICAZIONI IN LINGUA INGLESE

Il progetto vedrà coinvolte le classi 4° e 5° primaria con certificazione Cambridge di livello Starters, Movers, Flyers. La preparazione sarà a cura del docente curricolare, mentre l’esame si terrà approssimativamente nei mesi di aprile-maggio. Questo è il primo passo verso una certificazione, con valore internazionale, che attesta il livello di conoscenza di una lingua, rilasciato da un ente certificatore riconosciuto. La certificazione è utilizzata da chi desidera ottenere una dichiarazione ufficiale e garantita della sua competenza linguistica.

CERTIFICAZIONI INFORMATICA

Il modulo Presentation di ECDL diventa il nucleo centrale attorno al quale si sviluppa un percorso didattico che permette ai docenti sia di insegnare ai ragazzi le competenze digitali necessarie per preparare presentazioni con il PC sia di fornire un modo nuovo e divertente per imparare le materie scolastiche (storia, geografia, scienze ecc.), attraverso una didattica laboratoriale.
Agli allievi dell’ultimo anno della scuola primaria (classe quinta) è proposto l’esame ECDL del modulo Presentation: un esame che dà diritto a un primo diploma e che è valido come primo esame per il conseguimento (nella scuola secondaria) del certificato completo ECDL Standard. La preparazione sarà a cura del docente curricolare, mentre l’esame si terrà approssimativamente nei mesi di aprile-maggio.

PROVE ZERO

L’istituto aderisce allo screening sull’identificazione precoce dei DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento) tramite la somministrazione di prove standardizzate (PROVE ZERO) che dal 2022 sono obbligatorie per il primo ciclo d’istruzione della scuola primaria in collaborazione con le ASL territoriali. Le Prove Zero costituiscono uno strumento di agile somministrazione (collettiva sul gruppo classe) e permettono l’analisi longitudinale delle traiettorie di sviluppo relativamente alle capacità di letto-scrittura. Lo scopo dell’individuazione precoce è quello di monitorare l’andamento evolutivo degli apprendimenti, individuare eventuali difficoltà che possono ostacolare l’acquisizione degli apprendimenti scolastici da parte di alcuni alunni e orientare gli insegnanti a strutturare interventi didattici di potenziamento mirati. L’individuazione precoce aumenta la probabilità di recuperare le competenze compromesse.

PROGETTI CONTINUITÀ, UN CURRICOLO IN VERTICALE

L’obiettivo dei Progetti Continuità è di promuovere e coordinare attività volte a favorire la transizione educativo-didattica fra la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado in modo graduale affinché ogni bambino possano giungere, grazie al confronto con la scuola primaria o secondaria, all’elaborazione di stati d’animo positivi rispetto alla realtà scolastica che li accoglierà.

In particolare le attività di raccordo tra la scuola dell’infanzia e la primaria includeranno:

  1. incontro con gli alunni di 5° e visita e utilizzo delle aule e spazi della scuola primaria per creare una familiarità del nuovo ambiente scolastico;
  2. la materia Inglese Madrelingua come ‘materia-ponte’ per una continuità e trasversalità tra la scuola dell’infanzia e la primaria;
  3. la figura di continuità rappresentata dal docente che seguirà la classe nel passaggio didattico tra la scuola dell’infanzia e la primaria con la sua ‘materia-ponte’.


SPEAK EASY e PROGETTO CONTINUITÀ

Il progetto in lingua inglese che ha avuto inizio nell’anno scolastico 2015 proseguirà nel triennio di riferimento, partendo dalla scuola dell’infanzia con un’ora alla settimana di lezione tenuta dalle insegnanti d’inglese madrelingua e l’intera scuola primaria con 4 ore, di cui 2 con la docente madrelingua e 2 in compresenza con l’insegnante di base (CLIL: Content Language Integrated Learning). L’obiettivo del Progetto Continuità è di promuovere e coordinare attività volte a favorire la transizione educativo-didattica fra la scuola dell’infanzia e la scuola primaria in modo graduale affinché ogni bambino possano giungere, grazie al confronto con la scuola primaria, all’elaborazione di stati d’animo positivi rispetto alla realtà scolastica che li accoglierà.

Le attività di raccordo tra la scuola dell’infanzia e la primaria includeranno:

  1. incontro con gli alunni di 5° e visita e utilizzo delle aule e spazi della scuola primaria per creare una familiarità del nuovo ambiente scolastico;
  2. la materia Inglese Madrelingua come ‘materia-ponte’ per una continuità e trasversalità tra la scuola dell’infanzia e la primaria;
  3. la figura di continuità rappresentata dal docente che seguirà la classe nel passaggio didattico tra la scuola dell’infanzia e la primaria con la sua ‘materia-ponte’.

LABORATORIO DI SPAGNOLO

La 1° classe della scuola primaria svolgerà un laboratorio in lingua spagnola.

PROGETTI CONTINUITÀ, UN CURRICOLO ORIZZONTALE

TUTOR

Ogni alunno di quinta diventerà “tutor” di un piccolino di prima: lo accompagnerà, lo farà giocare, lo aiuterà a conoscere gli ambienti scolastici e a famigliarizzare con essi.

VIVI LA STORIA CON HISTORY LAB

Il nuovo anno scolastico avrà come filo conduttore un laboratorio storico che si avvarrà dell’esperienza di un archeologo. La sua funzione sarà di collegamento e presentazione di attività pratiche specifiche per ogni classe.

HistoryLab nasce nell’ottobre 2008 da un’idea di Ramona e Pasquale forti della loro pluriennale esperienza nella didattica e nei laboratori. La passione per la storia e per la divulgazione ha permesso la realizzazione di una serie di laboratori teorico-pratici rivolti alle Scuole dell’infanzia, Primarie e Secondarie suddivisi in aree tematiche.
Il programma specifico presentato è il seguente:

OBIETTIVO: Stimolare nei bambini attraverso la sperimentazione l’interesse e la passione verso le diverse epoche storiche che hanno caratterizzato il mondo antico. L’iniziativa didattica è volta essenzialmente alla sperimentazione all’interazione diretta con i materiali, il tutto condito con un notevole apparato didattico di supporto ai loro interventi. Alla fine di ogni attività ogni bambini avrà un oggetto da lui prodotto da poter conservare e avrà acquisito le capacità manuali per realizzare ulteriori produzioni. La collaborazione proficua con History Lab avvenuta negli anni precedenti, ha portato la scuola ad introdurre con loro un progetto organico che comprendesse tutti i plessi e che si articolasse in modo teorico e pratico associato a visite didattiche sul territorio bolognese. Ogni insegnante, in piena autonomia, sceglie tra i laboratori proposti, ciò che è più adatto alla progettazione da lei stesa e agli alunni stessi che sono i veri protagonisti del progetto.

IL MOSAICO

La Cooperativa Il Mosaico è nata nel dicembre 1998 ad Imola, pur operando già dal 1993 in qualità di Associazione. L’organico della Cooperativa si compone di figure professionali qualificate che vantano una pluriennale esperienza nel campo dei servizi educativi e dell’animazione nonché di personale specializzato che si occupa di progettazione, organizzazione e gestione di biblioteche e musei, della progettazione e organizzazione di eventi culturali e di avvenimenti artistici e letterari (mostre, conferenze e incontri). La nostra scuola collabora con la cooperativa da diversi anni per attuare percorsi didattici interdisciplinari trasversalmente su tutte le classi.

SIAMO IN “RETE”

Le insegnanti della scuola primaria hanno cercato collaborazione con risorse del territorio, in particolare aziende e realtà inserite nel tessuto emiliano-romagnolo per lo svolgimento di attività laboratoriali inerenti alla programmazione di ogni singola classe.

PROGETTI INTERDISCIPLINARI

PROGETTI INTERDISCIPLINARI EDUCAZIONE CIVICA

In applicazione della legge 20 agosto 2019, n. 92 recante “Introduzione dell’insegnamento scolastico dell’educazione civica”, il Consiglio di classe elabora un percorso curriculare attorno a tutte le materie. Il plesso della scuola primaria svolgerà il progetto “Il sole in classe” declinandolo per ogni fascia d’età. Ogni classe strutturerà un percorso di interdisciplinare di Educazione Civica.

“IL SOLE IN CLASSE – PROGETTO EDUCATIVO ANTER”

Tale progetto nasce dall’esigenza di sensibilizzare le nuove generazioni alla tutela del nostro pianeta iniziando dalle piccole azioni quotidiane. L’attenzione sarà rivolta a creare una consapevolezza dell’uso dell’energia rinnovabile, l’inquinamento della plastica e l’aria buona.

FRUTTA E VERDURA NELLE SCUOLE

Tutta la scuola primaria adirerà al progetto FRUTTA E VERDURA NELLE SCUOLE promosso dall’Unione Europea e dal Ministero delle Politiche Agricole. Tale progetto ha lo scopo di incrementare il consumo dei prodotti ortofrutticoli e di accrescere la consapevolezza dei benefici di una sana alimentazione.